Salta ai contenuti. | Salta alla navigazione

Strumenti personali

Sezioni
Tu sei qui: Home

Corso di laurea in Ingegneria Informatica

Cosa, quando e come

Informazioni su alcuni aspetti del Corso di Laurea e sulle procedure ad esse collegate

Materia a scelta dello studente

in base all'art. 4.1 del Regolamento didattico del corso di studio "Lo studente può scegliere liberamente 12 CFU tra tutti gli insegnamenti codificati dell'Ateneo purché la scelta sia coerente con il progetto formativo e non si ponga come sovrapposizione di contenuti culturali già presenti nel piano di studio. Lo studente è tenuto a comunicare preventivamente al Consiglio di Corso di Laurea gli insegnamenti dei quali intende acquisire i crediti."

approfondisci l'argomento

Verso la laurea

La prova finale prevede la presentazione di un elaborato in lingua italiana o inglese svolto sotto la supervisione di un relatore di norma scelto tra i docenti del Dipartimento, lo studente è tenuto a comunicare al Consiglio di Corso di Laurea all’atto della presentazione della domanda eventuali docenti non appartenenti al Dipartimento

Per essere ammesso alla prova finale lo studente deve aver superato tutti gli esami di profitto previsti nel proprio piano degli studi e avere conseguito i crediti previsti dall'ordinamento.

approfondisci l'argomento

immagine_informatica.jpg

IO Matricola

Breve compendio delle informazioni utili alle Matricole

Orario, docenti, segreterie

L'orario delle lezioni del Corso di Studio è elaborato in modo da lasciare, durante la settimana, il tempo per rivedere le lezioni e approfondire eventuali argomenti di interesse. E' estremamente importante seguire tutte le lezioni (si impara tantissimo a lezione) e non rimandare lo studio solo alla fine. E' una buona pratica "rivedere la lezione" cioè riguardare i propri appunti per capire cosa è stato presentato, ogni lezione dipende dalla precedente, se non avete ben compreso i contenuti diventa tutto più difficile. I docenti e i tutor sono a vostra disposizione per affrontare i vostri dubbi, spiegare cosa non si è capito.

Quando cominciano le lezioni e come sono organizzate

Gli studenti sono divisi in quattro canali, in base al loro cognome, canale 1 - A-CO, canale 2 CP-I, canale 3 J-PR, canale PS-Z. Gli studenti non possono cambiare il canale di appartenenza. L'orario è disponibile sul sito del Corso di Studio.

L'organizzazione degli studi è dettato dal calendario accademico che stabilisce i periodi destinati alle lezioni e agli esami. In particolare i primi insegnamenti, in base all'orario del canale, ad iniziare sono CHIMICA ed ECONOMIA APPLICATA ALL'INGEGNERIA a partire da giorno 3 ottobre 2016.

Successivamente, a partire dal 24 ottobre 2016, inizieranno i corsi annuali di ANALISI MATEMATICA I e FONDAMENTI DI INFORMATICA

Corsi Zero, cosa sono e a cosa servono

I corsi zero sono corsi di base di matematica che hanno l'obiettivo di permettere a tutti gli studenti, qualsiasi sia la scuola di provenienza, di apprendere le conoscenze di base di matematica necessarie ad affrontare i corsi del primo anno di Ingegneria. E' fortemente consigliato a tutti gli studenti la partecipazione a questi corsi. Coloro che sono iscritti con Obblighi Formativi Aggiuntivi (OFA) devono seguire il corso zero che alla fine prevede una verifica che permette il superamento di tali obblighi. La presenza di OFA impedisce la partecipazione a qualsiasi appello anche se permette di partecipare alle prove in itinere.

I corsi zero iniziano giorno 3 ottobre 2016 in base all'orario di Analisi Matematica I del canale di appartenenza, (ulteriori informazioni). Il Corso Zero termina prima dell'inizio delle lezioni di Analisi Matematica I.

Tutor

Il corso di studio prevede due figure di tutor che vi affiancheranno durante tutto l'anno accademico: tutor studente, cioè vostri colleghi iscritti alla laurea Magistrale a cui potete rivolgervi per qualsiasi consiglio logistico, operativo, organizzativo; tutor specialistici, docenti che forniranno supporto specifico ad ogni singolo insegnamento. Ogni matricola sarà assegnato ad un tutor studente.